Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24740 - pubb. 15/01/2021

Ripetizione dell’indebito, prescrizione e onere della prova a carico della banca. Rideterminazione del saldo sulla base degli estratti a scalare

Appello Milano, 08 Agosto 2020. Pres. Meroni. Est. Silvia Giani.


Conto corrente bancario – Ripetizione dell’indebito – Prescrizione – Eccezione – Prova – Distinzione – Apertura di credito – Effetti

Conto corrente bancario – Ripetizione dell’indebito – Rideterminazione del saldo del conto corrente – Consulenza tecnica contabile – Rideterminazione sulla base degli estratti conto a scalare



L’allegazione dell’eccezione di prescrizione del diritto del correntista alla ripetizione dell’indebito non esonera la banca dall’onere di fornire la prova dell’esistenza di rimesse solutorie qualora il conto sia assistito da apertura di credito, la quale è di per sé idonea ad escludere che la prescrizione del diritto di ripetizione della somma oggetto della rimessa decorra dal momento del versamento.

In un giudizio finalizzato all’accertamento e alla rettifica del saldo, non è vietato al giudice espletare una consulenza tecnica contabile per la rideterminazione del saldo del conto corrente in base ai documenti contabili prodotti dalle parti quando la produzione degli estratti di conto corrente sia incompleta, purché si ricorra a procedimenti matematici di rielaborazione dei dati presenti nelle scritture contabili depositate.

E’ dunque possibile rideterminare il saldo sulla base degli estratti conto a scalare, utilizzando un criterio matematico, che consenta l’analisi di dati effettivi risultanti dai documenti depositati. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale