Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 2832 - pubb. 24/01/2011

Azione di classe e pregiudizio ai consumatori per la commercializzazione di prodotti con foglio illustrativo ingannevole

Tribunale Milano, 20 Dicembre 2010. Pres., est. Perozziello.


Codice del consumo - Azione di classe ex articolo 140 bis - Tutela di diritti identici per pregiudizio derivante ai consumatori o utenti da pratiche commerciali scorrette o da comportamenti anticoncorrenziali - Valutazione dell'ammissibilità dell'azione - Denuncia di prodotto commercializzato con foglio illustrativo asseritamente ingannevole - Ammissibilità.

Codice del consumo - Azione di classe ex articolo 140 bis - Valutazione preliminare di ammissibilità dell'azione - Accertamento della qualità di consumatore di colui che agisce in giudizio - Qualifica professionale in sé considerata - Irrilevanza - Valutazione della concreta finalità perseguita con l'acquisto del prodotto - Necessità.

Codice del consumo - Distinzione tra le azioni di cui all'articolo 140 e quella di cui all'articolo 140 bis, codice del consumo - Astratta la attitudine ingannatoria - Effetto ingannevole in concreto prodotto nei confronti dei singoli consumatori.



È ammissibile l'azione di classe ai sensi dell'articolo 140 bis, comma 2, lettera c) del Codice del consumo (a tutela di “diritti identici al ristoro del pregiudizio derivante agli stessi consumatori e utenti da pratiche commerciali scorrette o da comportamenti anticoncorrenziali”) nei confronti del soggetto che commercializzi un prodotto accompagnato da un foglio illustrativo del quale colui che promuove l'azione di classe ne affermi il carattere ingannevole. (Nel caso di specie, viene denunciato l’utilizzo  da parte della Voden Medical Instruments SpA di pratiche commerciali scorrette con riferimento al prodotto EGO TEST FLU' sulla base di indicazioni fornite dal foglio illustrativo del prodotto, illustrazioni delle quali l’attore sostiene la natura menzognera). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

In tema di valutazione dell'ammissibilità dell'azione di classe ai sensi dell'articolo 140 bis, Codice del consumo, al fine di stabilire se colui che propone l’azione possegga o meno la qualità di consumatore, dovranno essere accertate le finalità perseguite con l’acquisto del prodotto valutando quindi caso per caso la finalità professionale o di consumo dell’acquisto, non essendo in sé e per sé rilevante la qualifica professionale dell'attore in sé considerata. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

La distinzione tra le azioni di cui all’art. 140 e quella di cui all’art. 140 bis del Codice del consumo risiede nel fatto che il tratto caratterizzante del secondo tipo di azione non è l'astratta o eventuale attitudine ingannatoria di una determinata forma di pubblicità, bensì l'effetto ingannevole in concreto prodotto nei confronti dei singoli consumatori. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Stefania Piacentini – Clifford Change


Il testo integrale