Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 26112 - pubb. 30/10/2021

Sovraindebitamento: sulla opponibilità dell’ordinanza di assegnazione del credito

Tribunale Bologna, 12 Agosto 2021. Est. Florini.


Sovraindebitamento - Liquidazione dei beni - Pignoramento presso terzi - Ordinanza di assegnazione del credito ex art. 533 c.p.c. resa anteriormente all’apertura della procedura - Opponibilità - Esclusione



Pur non essendo prevista nella disciplina della legge 3/2012 una norma analoga alla previsione dell’art. 44 l. fall., si ritiene che tale principio debba dirsi applicabile anche ai vari istituti di composizione delle crisi da sovraindebitamento, ed in particolare alla liquidazione del patrimonio viste le analogie con il fallimento, per cui sono inefficaci i pagamenti eseguiti dal terzo debitore successivamente all’apertura della procedura, ancorché nell’espropriazione presso terzi il giudice dell’esecuzione abbia emesso l’ordinanza di assegnazione somme prima dell’avvio della procedura di sovraindebitamento. (Astorre Mancini) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Astorre Mancini, Studio Legale Tentoni, Mancini & Associati di Rimini

mancini@studiotmr.it  

Il testo integrale

In argomento si veda:
Sovraindebitamento: sull'opponibilità dell'ordinanza di assegnazione resa nel pignoramemto presso terzi. Astorre Mancini e Alessia Munarin