Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 26221 - pubb. 26/11/2021

Concordato con riserva e disponibilità delle scritture contabili obbligatorie solo dopo l'assegnazione del termine per il deposito della proposta, del piano e dei documenti

Cassazione civile, sez. I, 11 Novembre 2021, n. 33594. Pres. Cristiano. Est. Vannucci.


Concordato preventivo con riserva – Scritture contabili – Messa a disposizione del tribunale e del commissario giudiziale – Dopo l'assegnazione giudiziale di termine per il deposito della proposta di concordato, del piano



Nel caso di domanda di concordato preventivo con riserva depositata in applicazione dell'art. 161, sesto comma, l.fall., le scritture contabili che l'imprenditore è obbligato per legge a tenere debbono da lui essere poste a disposizione del tribunale e del commissario giudiziale eventualmente nominato in applicazione del medesimo sesto comma solo dopo l'assegnazione giudiziale di termine per il deposito della proposta di concordato, del piano e dei documenti di cui al secondo e terzo comma del medesimo art. 161. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale